Indumenti usati - come differenziare

abbiamo a cuore
il nostro territorio
Vai ai contenuti

Indumenti usati

Recuperando gli abiti usati si riduce la quantità di rifiuti indifferenziati da smaltire.

Cosa conferire: abiti, maglieria, biancheria, cappelli, borse, coperte, scarpe appaiate in buono stato e altri accessori per l'abbigliamento.
Cosa non conferire: stracci, tappeti, materassi, scarponi da sci, stivali di gomma, pattini e tutti i materiali non tessili. Gli stracci, indumenti non recuperabili, vanno conferiti nel cassonetto per la raccolta dei rifiuti indifferenziati.
Semplici regole: abiti e accessori devono essere in buono stato e introdotti nei contenitori in buste ben chiuse.
Come fare la raccolta:

Conferimento di abiti usati in sacchi ben chiusi e non troppo voluminosi negli appositi contenitori stradali dislocati sul territorio comunale dall'Associazione Caritas Diocesana, Unione Italiana Ciechi, A.P.H., Humana.
Conferimento presso le Stazioni Ecologiche dove la raccolta è prevista.
Torna ai contenuti